• Via Taliercio, 16 - 30037 - Gardigiano di Scorzè - Venezia - Italy
  • info@orilluminazione.it
  • +39 041 5830522

News & Eventi

Differenze di Luce pt.2

30.10.2018

Vetro vs. Cristallo
C'è un'isola conosciuta in tutto il mondo per le sue originali creazioni, che regalano da secoli trasparenze e magia.
È l'isola di Murano e il suo Vetro attira e incuriosisce tutti.
La preziosità del Vetro di Murano risiede nella sua storia e nella tecnica con cui è prodotto.
Si tratta di un tipo di vetro che si può considerare artistico ma da secoli viene usato per creare oggetti di uso comune come bicchieri, vasi in vetro, statue e... soprattutto illuminazione. Lampadari simili a vere e proprie opere d'arte!
Le origini sono antiche e per secoli le tecniche per produrlo sono rimaste segrete e gelosamente protette da Venezia e dai Muranesi. I mastri vetrai sono ancora oggi i custodi di questa arte millenaria che trova origine nell'epoca bizantina. Il primo documento che parla dell’esistenza di una vetreria a Venezia è del 982 d.C.
Il vetro veneziano è sodico, significa che alla silice si aggiunge la soda per avere la fusione a temperature minori e per ottenere complesse lavorazioni a caldo.
ll vetro, reso liquido ad una temperatura di 1600 gradi, viene soffiato e modellato nel passaggio dalla materia liquida a quella solida, una volta raffreddato, può essere rifinito da esperti molatori che procedono alla levigatura e alle varie rifiniture.
Un rituale che si ripete nel tempo all'infinito, grazia ad una passione immutata e un'attenzione maniacale.
 
La soffiatura del vetro di Murano
Quasi tutti gli oggetti in vetro di Murano sono realizzati attraverso la soffiatura. Con questa tecnica il vetro di Murano viene modellato dal mastro vetraio che soffia dentro una canna su cui poggia il vetro fuso.
Questa tecnica risale al I secolo a.C. sulle coste orientali del Mediterraneo, e Venezia ne ha fatto la sua più importante espressione artistica. Lampadari in vetro soffiato di Murano sono oggi visibili nelle più importanti residenze in tutto il mondo. Grazie alle numerose tecniche inventate dai mastri vetrai di Murano, oggi possiamo ammirare lampadari e oggetti dalle forme eleganti, elaborate e di estrema raffinatezza.
 
Il vetro di Murano nella variante Cristallo
Una piccola curiosità: esiste un tipo di vetro di Murano chiamato "cristallo", incolore e trasparente.
Questo vetro non ha la composizione del cristallo, cioè non contiene ossido di piombo, ma nella lavorazione viene decolorato con il biossido di manganese. Pregiatissimo, è realizzato solo con materie prime purissime. Il cristallo di Murano, o sodico, è perfetto per creare oggetti soffiati molto leggeri e con lunghi tempi di lavorazione.